Caricamento Eventi
Cerca Eventi

Visualizzazioni evento

Prossimi Eventi

Eventi List Navigation

giugno 2017

“DE GENERE” Mostra di Roberto Foddai

1 giugno h 12:00 - 18:00
Assessorato alle culture, Largo Infermeria San Pietro
Sassari,07100Italia
+ Google Maps
roberto-copy200

De Genere, 24 tavole su carta 140 x 200, dal 29/05 al 11/06 negli spazi pubblicitari nel centro di Sassari e negli spazi dell’Assessorato alle Culture, Infermeria San Pietro, Sassari, dal 1/06 al 14/06. Il vestirsi/svestirsi è da sempre un linguaggio corporeo condotto e costretto dalla “buona morale”. Non a caso la maniera di abbigliarsi è stata spesso oggetto di censure e limitazioni da cui sono derivate problematiche nel rapporto con il proprio corpo per intere generazioni.

Per saperne di più »

La maledizione del cuore fantasma. Il MOS incontra Carlo Deffenu

1 giugno h 20:00 - 22:30
CCS Borderline, via Rockfeller 16/c
Sassari, 07100 Italia
+ Google Maps
maledizione_cuore_fantasma_picc

Il Movimento Omosessuale Sardo è felice di presentare il nuovo lavoro di Carlo Deffenu “La maledizione del cuore fantasma”

Per saperne di più »

Premiazione concorso “Diritti Amore Rispetto”

8 giugno h 17:00 - 20:00
Sala Angioy Provincia di Sassari, piazza d'Italia 1
Sassari,07100Italia
+ Google Maps
proposte_concorsoPRIDE_200

Serata di premiazione del concorso artistico rivolto alle e agli studenti delle scuole medie, superiori e dell'Accademia delle Belle Arti "Partecipa al Sardegna Pride DIRITTI AMORE RISPETTO". I lavori pervenuti saranno valutati da una giuria composta da Barbara Tetti, presidente del MOS, Massimo Mele, portavoce Pride, Leonardo Boscani, artista, Sonia Borsato, docente di Storia dell'Arte presso l'Accademia di Belle Arti di SS, Francesca Salaris, grafica.

Per saperne di più »

Diventare Uomini. Relazioni maschili senza oppressioni

9 giugno h 17:00 - 20:00
Sala Angioy Provincia di Sassari, piazza d'Italia 1
Sassari,07100Italia
+ Google Maps
Gasparrini_200

Il MOS, in compagnia di noiDonne2005, collettiva_femminista e il CAM Nord Sardegna, organizza un incontro/dibattito con Lorenzo Gasparrini, filosofo e noto blogger antisessista.
Si partirà dalla presentazione del libro di Gasparrini - "Diventare Uomini. Relazioni maschili senza opressioni" - per arrivare a parlare di antisessismo maschile in Italia raccogliendo la prospettiva femminista del «partire da sé».

Per saperne di più »

Love ability

9 giugno h 17:00 - 20:30
via Roma 105, via Roma 105
Sassari, 07100 Italia
+ Google Maps
LoveAbility_200

Di sessualità e disabilità si parla tanto ma raramente i due temi vengono affrontati insieme e con un approccio intersezionale che tenga conto della pluralità e dell’interconnessione delle differenze nei processi di discriminazione sociale.

Per saperne di più »

Mostra: Contro le regole. Gay e lesbiche nello sport

10 giugno h 19:30 - 23:55
Mercato Civico storico, piazza Colonnello Serra
Sassari,07100Italia
+ Google Maps
contro_le_regole_200

Inaugurazione della mostra prodotta dalla UISP nazionale "Contro le regole. Gay e Lesbiche nello sport". Si tratta di circa 40 banner con i volti e la storia di persone del mondo dello sport che hanno fatto coming out e continuano la loro attività sportiva senza più mentire rispetto al loro orientamento sessuale.

Per saperne di più »

Visioni Solidali: God loves Uganda

13 giugno h 21:00 - 23:00
Cortile Palazzo Ducale, piazza del Comune 1
Sassari,07100Italia
+ Google Maps
god-loves-uganda_200

Inaugurazione della rassegna Visioni Solidali 2017 con la proiezione del documentario, proposto dal Movimento Omosessuale Sardo, God loves Uganda, il film documentario del regista premio Oscar Roger Ross Williams. Il film esplora il ruolo del movimento evangelico americano nel fomentare l’odio verso gli omosessuali, trasformato in legge dal governo con la condanna alla pena di morte.

Per saperne di più »

IDENTITY BODIES – Mostra d’arte contemporanea

15 giugno h 18:00 - 22:00
Spazio espositivo del Liceo artistico di Sassari, Piazza D'Armi 16
Sassari, 07100 Italia
+ Google Maps
identity_bodies_200

Dell’ostensione del corpo l’arte contemporanea ha fatto vangelo. Almeno per una parte significativa e in certi momenti dominante, il corpo è stato e continua a essere il luogo privilegiato, il Sancta Sanctorum del conflitto. Corpo, dunque, come sede del controllo sociale e della repressione, corpo come “carnaio di segni”, come lo definisce Foucault, per l’arte contemporanea, segno per antonomasia e, giocoforza, corpo come luogo identitario e sacrario di identità, ora da obliterare, talaltra da scoprire.

Per saperne di più »
+ Esporta eventi